Il quadrato del Sator (ma il cambiar natura è impresa assai dura)

/, Thriller/Il quadrato del Sator (ma il cambiar natura è impresa assai dura)

Il quadrato del Sator (ma il cambiar natura è impresa assai dura)

Gershom Freeman

13,00

Dalle morbide penombre lacustri del lago Maggiore, l’ispettrice di polizia Giorgia Clerici ottiene una promozione professionale e un trasferimento a Milano come membro di una particolarissima squadra investigativa denominata “Speciale”. Professionalità, intuito e un ingrediente misterioso guidano il viaggio di Giorgia lungo intricati percorsi in precario equilibrio tra indagini poliziesche, inquietanti misteri storici, disorientanti itinerari sapienziali intrecciati alla stimolante novità di trovarsi catapultata nel cuore della metropoli più europea d’Italia. Giorgia indaga sul rapimento di un bambino, figlio di una delle famiglie più ricche della provincia milanese; sulla giovane sorella del piccolo, un’insolita adolescente amante di magia ed esoterismi insieme all’inquietante figura del suo quasi partner genialoide; e sulla madre anch’essa non esattamente come vuole apparire. L’esito annunciato e contemporaneamente inatteso arriva al precipitare degli eventi che non risolvono ogni dubbio ma raggiungono l’inevitabile necessario epilogo, come la vita, che arriva alla conclusione senza essersi del tutto rivelata, col desiderio e la speranza che non sia davvero finita.

Categorie: ,

Descrizione

Dalle morbide penombre lacustri del lago Maggiore, l’ispettrice di polizia Giorgia Clerici ottiene una promozione professionale e un trasferimento a Milano come membro di una particolarissima squadra investigativa denominata “Speciale”. Professionalità, intuito e un ingrediente misterioso guidano il viaggio di Giorgia lungo intricati percorsi in precario equilibrio tra indagini poliziesche, inquietanti misteri storici, disorientanti itinerari sapienziali intrecciati alla stimolante novità di trovarsi catapultata nel cuore della metropoli più europea d’Italia. Giorgia indaga sul rapimento di un bambino, figlio di una delle famiglie più ricche della provincia milanese; sulla giovane sorella del piccolo, un’insolita adolescente amante di magia ed esoterismi insieme all’inquietante figura del suo quasi partner genialoide; e sulla madre anch’essa non esattamente come vuole apparire. L’esito annunciato e contemporaneamente inatteso arriva al precipitare degli eventi che non risolvono ogni dubbio ma raggiungono l’inevitabile necessario epilogo, come la vita, che arriva alla conclusione senza essersi del tutto rivelata, col desiderio e la speranza che non sia davvero finita.

L’autore
“Sono uno scrittore che preferisce l’anonimato: se l’opera regala qualcosa a qualcuno, bello è tacere il nome del donatore, affinché il dono abbia valore per se stesso e non per chi lo ha donato; se nulla lascia di sé, utile è dimenticare il nome dell’autore, inutile come la sua opera”. Questo il pensiero di Gershom Freeman il cui nome, di origine ebraica, significa “io sono solo in una terra straniera”; il cognome, invece, l’ha scelto lui, uno pseudonimo che ben rappresenta la sua essenza di “uomo libero”, di mente, di cultura, da condizionamenti ideologici, politici, religiosi, sempre aperto ad accettare negli altri ogni variabile comportamentale ed etica come forma di rispetto e come opportunità di arricchimento del proprio sapere. In ultima analisi, Gershom Freeman non vuole correre il rischio di divenire un personaggio pubblico: ama troppo la sua libertà per farsi prigioniero del successo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il quadrato del Sator (ma il cambiar natura è impresa assai dura)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi