Anche la pioggia torna al fiume

//Anche la pioggia torna al fiume

Anche la pioggia torna al fiume

Emilia Bigiani

13,00

Anche la pioggia torna al fiume è un lavoro di scavo e di cesello sulle sue radici, che si sviluppa per gemmazione e approfondimento, concentrando qui anche i tratti di un lavoro analitico ed esoterico, dove l’andare avanti è spesso un ritorno indietro, come un rammendo che rinforza e ridefinisce ogni passo. Lina, Rosa, Egle, Selene e tutte le altre sono donne che vivono su una montagna europea ben prima di ogni battaglia per l’emancipazione, e tuttavia sono del tutto consapevoli di sé, dedite alla sacralità della vita, all’importanza dei legami con la terra e tutti i suoi abitanti, uomini e animali, bambini e vecchi, vento e acque, sereno e bufere, lavoro e pause… nell’alternarsi ciclico delle stagioni. Sono donne silenziose e scabre, essenziali e assolute, raccontate nei loro gesti quotidiani, in un presente storico che le fissa in immagini emblematiche come le figure di un presepe.

Somigliano alle grandi Madri della preistoria, ma sono anche le donne di oggi e di tutti i tempi, le coraggiose custodi del fuoco e del lievito – le signore dell’Etica – che in qualunque epoca potranno ridare spirito, nerbo e senso a una società infiacchita, annoiata e dispersa, attraverso un’indomita ricerca di senso e di fedeltà al proprio ruolo.

Categoria:

Descrizione

Anche la pioggia torna al fiume è un lavoro di scavo e di cesello sulle sue radici, che si sviluppa per gemmazione e approfondimento, concentrando qui anche i tratti di un lavoro analitico ed esoterico, dove l’andare avanti è spesso un ritorno indietro, come un rammendo che rinforza e ridefinisce ogni passo. Lina, Rosa, Egle, Selene e tutte le altre sono donne che vivono su una montagna europea ben prima di ogni battaglia per l’emancipazione, e tuttavia sono del tutto consapevoli di sé, dedite alla sacralità della vita, all’importanza dei legami con la terra e tutti i suoi abitanti, uomini e animali, bambini e vecchi, vento e acque, sereno e bufere, lavoro e pause… nell’alternarsi ciclico delle stagioni. Sono donne silenziose e scabre, essenziali e assolute, raccontate nei loro gesti quotidiani, in un presente storico che le fissa in immagini emblematiche come le figure di un presepe.

Somigliano alle grandi Madri della preistoria, ma sono anche le donne di oggi e di tutti i tempi, le coraggiose custodi del fuoco e del lievito – le signore dell’Etica – che in qualunque epoca potranno ridare spirito, nerbo e senso a una società infiacchita, annoiata e dispersa, attraverso un’indomita ricerca di senso e di fedeltà al proprio ruolo.

L’autrice

Emilia Bigiani, nata nell’appennino modenese, ora vive a Calci (Pi).
Ha pubblicato poesie giovanili su riviste culturali, antologie di poesie e partecipato a vari concorsi piazzandosi sempre ai primi posti. Per molti anni, pur continuando a scrivere per sé, non ha più partecipato ad alcun evento dedicandosi a percorsi di vita spirituale e al lavoro di insegnante e, in questo periodo ha partecipato alla stesura di libri di testo per insegnanti di Asilo nido. Nel 2008, è uscito il suo primo libro Le parole dei sogni una raccolta di racconti che ( parole del critico) “… toccano le corde segrete di molti personaggi femminili e utilizzando il tema ricorrente del “viaggio creano metafore della vita; sono rac­conti di ricerca, ribellione, crescita e libertà e, attraverso il linguaggio, regalano immagini poetiche e suggestive”. Nel 2013 è uscito il suo libro di poesie A volte l’ombra a volte l’onda. La stessa casa editrice ha pub­blicato un’altra serie di racconti, sempre relativi al mondo femminile intitolato La Tessitrice, storie dedicate all’universo femminile dove i personaggi si muovono senza clamore inchinandosi al compito cui sono chiamate con coraggio e diventando misconosciuti e testardi eroi del quotidiano. Il quotidiano “Città della Spezia” ha pubblicato un suo racconto-denuncia intitolato Call Center. Con la casa editrice Albatros ha pubblicato il suo primo romanzo Il senso del fiume.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Anche la pioggia torna al fiume”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi